Missione di monitoraggio delle attività di due progetti in Gibuti

La scorsa settimana lo staff AICS si è recato in Gibuti per monitorare le attività e i risultati raggiunti di due progetti:

Assistenza Tecnica per il miglioramento della qualità dei servizi sanitari dell’Ospedale di Balbala’ con particolare attenzione ai dipartimenti di pediatria e salute materno-infantile implementato da UNFPA Gibuti. Il progetto mira a migliorare la qualità dei servizi sanitari offerti dall’Ospedale attraverso un supporto funzionale che rafforzi le capacità di erogazione e gestione del servizio sanitario, e un supporto tecnico che prevede la fornitura e manutenzione di attrezzature dedicate ai dipartimenti di pediatria e salute materno-infantile.
Tra i risultati raggiunti a qualche mese di conclusione dal progetto si vuole sottolineare soprattutto (i) la formazione ricevuta dallo staff di pediatria e ginecologia-ostetricia dell’Ospedale; (ii) il supporto al sistema di management e alla gestione ospedaliera anche attraverso la creazione di un’unita’ appositamente dedicata; (iii) la fornitura di strumentazioni, dispositivi medici e tecnologie sanitarie tra cui due incubatrici che negli ultimi mesi hanno permesso la sopravvivenza di neonati pretermine.

Rafforzamento dei sistemi di protezione dell’infanzia per i minori migranti a Gibuti realizzato attraverso un finanziamento a UNICEF Gibuti. Nel primo anno di attività, é stato rafforzato il quadro legale e delle politiche gibutine in favore dei minori migranti e altri minori vulnerabili, e le capacità di prevenzione e risposta ai casi di sfruttamento e abuso minorile. Tra i tanti risultati raggiunti, la creazione di un sistema di coordinamento per la presa in carico dei casi dei minori vittime di abuso e sfruttamento tra i ministeri di linea e tutti gli altri attori coinvolti nella materia; l'adozione di due ordinanze da parte del Ministero della Giustizia gibutina riferite a misure alternative alla detenzione e sull'assistenza legale per i minori coinvolti in reati e le formazioni di alta qualità a operatori dei servizi sociali, della polizia e della Gendarmerie.

Posted in News ita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *